Un’alimentazione equilibrata è un’ottima dieta per vostro figlio

Mantenete il giusto equilibrio, non dovete giudicare gli alimenti soltanto dalle calorie o soltanto dalle vitamine, o soltanto dai minerali che contengono. In fondo ciascuno di noi ha bisogno di equilibrio fra alimenti molto e poco calorici, come ha bisogno di equilibrio nell’alimentazione sotto altri aspetti. Se si prende troppo seriamente un lato dell’alimentazione e si dimenticano gli altri, è probabile che compaiano taluni disturbi. Le adolescenti manifestano uno zelo fanatico nel ridurre ed eliminare tutti quei cibi che i libri definiscono altamente calorici, e cercano di vivere di succhi di verdura, di frutta e di caffè. È facile che si ammalino, se continuano così. Dei genitori che erroneamente credono che le vitamine siano tutto e che gli amidi siano meno importanti, daranno al loro bambino insalata di carote e pompelmo per cena. Il poverino non potrà trarne abbastanza calorie da soddisfare un coniglio. Una madre robusta, che viene da una famiglia di grassi, si vergogna della magrezza del figlio e gli dà da mangiare soltanto cibi piuttosto sostanziosi che faranno diminuire ancora di più il suo appetito. Prendendoli in piccole quantità, è facile che egli sia privato di minerali e vitamine.

Una semplice guida per l’alimentazione

Il problema per l’alimentazione sembra complicato, ma non deve esserlo. Per fortuna i genitori non devono stabilire l’alimentazione perfetta per il figlio. Gli esperimenti della dottoressa Davis e di altri hanno dimostrato che alla fine è l'appetito stesso del bambino a scegliersi una alimentazione ben regolata, purché non si insista continuamente o non gli si instillino dei pregiudizi contro un dato cibo, e purché gli si offra una certa varietà di alimenti sani, naturali e non raffinati. Compito dei genitori è di avere un'idea generale del tipo di alimenti che possono costituire una buona alimentazione e quali debbano essere sostituiti a quelli che non piacciono al bambino. In linea di massima, si può dire che gli alimenti essenziali sono:

  1. Latte (sotto qualunque forma), in media mezzo litro (a partire dall'età di sei anni in poi è meglio dare il latte scremato per evitare l'arteriosclerosi);
  2. Carne o pollame o pesce;
  3. Uova (un uovo in più può sostituire in parte la carne e viceversa, sebbene sia meglio darli entrambi);
  4. Verdura, verde o gialla, una o due volte al giorno (una parte anche cruda);
  5. Frutta, due o tre volte al giorno, almeno metà cruda, compreso il succo d'arancia (frutta in più può sostituire la verdura e viceversa);
  6. Legumi ad alto contenuto calorico, una o due volte al giorno;
  7. Pane integrale, cracker, biscotti, farine, da una a tre volte al giorno (gli amidi più ricchi di contenuto calorico possono essere talvolta sostituiti);
  8. Un preparato di vitamina D, con latte o in gocce.