Lo sviluppo puberale nelle femmine

Per sviluppo puberale s’intendono i due anni di crescita e di sviluppo molto rapido, che precedono “lo sviluppo”. Si dice che una ragazza è sviluppata quando compare la prima mestruazione. Nei maschi non compare una manifestazione così evidente.

La prima cosa da tenere a mente è che non esiste un’età esatta in cui comincia la pubertà. La maggior parte delle giovani cominciano il loro sviluppo verso i 10 anni e hanno la prima mestruazione circa 2 anni dopo, a 12. Ma, un certo numero comincia lo sviluppo fin dai 9 anni. I soggetti tardivi possono iniziare anche a 13 anni. Vi sono poi i casi estremi con inizio di sviluppo a 7 e a 14 anni.

Il fatto che una bambina inizi lo sviluppo puberale molto più presto o più tardi della media, di solito non indica un anormale funzionamento delle ghiandole. Significa soltanto che lei ha un ritmo più rapido o più lento. Questa velocità individuale sembra una caratteristica innata. I genitori che hanno avuto uno sviluppo tardivo è più facile che abbiano figli che si sviluppano tardi e viceversa. Una nutrizione adeguata durante l’infanzia è un fattore importante; infatti, anni fa, quando le famiglie degli operai si nutrivano insufficientemente, le loro figlie si sviluppavano, in genere, verso i 16 anni.

Che cosa succede nel caso di una ragazza che comincia lo sviluppo puberale a 10 anni?

Quando aveva sette o otto anni, cresceva con un ritmo di cinque, 6 centimetri all’anno. A 8 anni il ritmo della crescita scende a 4 centimetri l’anno. Sembra che la natura stringa i freni. Improvvisamente verso i dieci anni i freni si allentano e la bambina comincia a crescere con un ritmo di sette, anche nove centimetri l’anno nei successivi due anni. Invece di aumentare dai due ai quattro chili l’anno, come faceva prima, ora aumenta 5 e perfino nove chili ogni anno, senza diventare troppo grassa. L’appetito aumenta in proporzione per permettere questa crescita.

Ma succedono anche altre cose.

All’inizio di questo periodo le mammelle cominciano a svilupparsi. Prima l’areola (zona scura attorno al capezzolo) si allarga e si fa un po’ prominente. Poi comincia a prender forma tutta la mammella. Nel primo anno e mezzo assume una forma conica, ma quando si avvicina la prima mestruazione, si arrotonda e diventa emisferica. Subito dopo l’inizio dello sviluppo dei seni, i peli della regione pubica incominciano a crescere. Più tardi compaiono i peli sotto le ascelle; i fianchi si allargano, la pelle cambia aspetto. La ragazza normale a dodici anni ha la prima mestruazione.

Ora il suo corpo è quello di una donna: ha acquistato gran parte dell’altezza e del peso che avrà definitivamente.

Da questo momento la crescita rallenta a poco a poco. Nell’anno dopo la prima mestruazione, la giovane crescerà forse di quattro centimetri e nell’anno dopo forse due centimetri.

  • In molte ragazze le mestruazioni sono irregolari e rare nel primo o nei primi due anni.

Questo non è un segno di disfunzione; sembra soltanto rappresentare l’inesperienza dell’organismo.