La gelosia assume molti aspetti: Di solito un bambino prova un misto di amore e di gelosia per un neonato

Se un bambino raccoglie un pezzo di legno e colpisce con questo la sorellina, la mamma sa bene che si tratta di gelosia. Ma, un altro bambino è più educato; ammira il neonato per un paio di giorni senza entusiasmo e poi dice: “Ora riportalo in clinica!” Un bambino prova tutto il risentimento contro la madre, con viso arcigno estrae la cenere dal caminetto e la sparge sul tappeto del salotto con fare tranquillo e metodico. Un altro, con un carattere diverso, può diventare triste e sottomesso, perde ogni interesse a giocare con la sabbia e con i dadi, segue la mamma dappertutto tenendosi all'orlo della sua sottana e succhiandosi il pollice. Bagnerà di nuovo il letto di notte o perfino si bagnerà e si farà la cacca addosso di giorno. Qualche volta vedrete un bambino piccolo la cui gelosia si esteriorizza. Egli rimane ossessionato dalla sorellina. Quando vede un cane, tutto ciò che pensa in proposito, è: “Al bebè piace il cane”. Quando vede i suoi amici che vanno in bicicletta, dice: “Anche il bebè ha una bicicletta”. Egli si tormenta, ma non lo ammette neppure con se stesso. Questo bambino ha bisogno di aiuto ancor più di quello che sa esattamente da che cosa è offeso.

Qualche volta i genitori dicono: “Ci accorgiamo che non dovevamo preoccuparci per la gelosia. Nostro figlio è innamorato della sorellina”. È bello quando un bambino dimostra affetto per la sorellina, ma ciò non significa che la gelosia non esista. Si può manifestare in modo indiretto o soltanto in circostanze speciali. Forse è innamorato della sorellina a casa, ma è sgarbato quando gli estranei lo ammirano per la strada. Un bambino può non manifestare alcuna rivalità per mesi e mesi, finché un giorno il bebè striscia verso uno dei suoi giocattoli e lo afferra. Talvolta questo cambiamento nei sentimenti si manifesta il giorno in cui il bebè incomincia a camminare.

Il genitore perplesso ogni tanto dirà: “Nostro figlio sembra molto affezionato alla sorellina. L’abbraccia sempre, ma spesso la stringe così forte da farla piangere”. Questo non è veramente un incidente. I suoi sentimenti sono ambivalenti. È prudente concludere che c'è sempre un po’ di gelosia e un po' di affetto, si manifesti alla superficie o no. Il compito non è di distruggere la gelosia o di ignorarla, ma di aiutare i sentimenti di affetto a venire alla luce.