Educazione sessuale: l’impostazione giusta nell’adolescenza

Voi forse vi siete, fatta l’idea, leggendo articoli su questo argomento, che è facile parlarne, ma non è così invece. La consapevolezza inconscia della propria sessualità, molto acuta negli adolescenti, e la rivalità nei confronti dei genitori rendono molto imbarazzante un discorso, soprattutto fra figlio e padre. Ma, anche fra madre e figlia. Così che la spiegazione esatta, o inesatta viene dagli amici, dai fratelli o sorelle, o dai libri. Un buon libro può essere molto utile, meglio se corredato da spiegazioni fatte dai genitori. 

Le femmine

La ragazza deve essere informata all'inizio dello sviluppo puberale (all'incirca verso i dieci anni) che nei prossimi due anni le si svilupperanno i seni, le cresceranno i peli nella zona genitale e sotto le ascelle, che crescerà rapidamente di statura e di peso, che la pelle cambierà aspetto e potrà anche ricoprirsi di foruncoli e che circa due anni dopo l'inizio dello sviluppo puberale avrà probabilmente la prima mestruazione. Il modo di parlare del periodo mestruale ha la sua importanza. Alcune madri sottolineano che è una maledizione. Ma è un errore insistere in anticipo su quell'argomento con una ragazza che è ancora immatura e impressionabile. Altre mamme si basano sul fatto che in tali momenti la ragazza diventa molto delicata e deve avere molta cura di sé. Questo genere di discorso fa una cattiva impressione, specialmente su quelle bambine che hanno sempre un poco il rimpianto di non essere maschi e su quelle che sono facili a preoccuparsi della propria salute. Più i medici studiano i periodi mestruali, più si convincono che la maggior parte delle ragazze e delle donne possono fare una vita perfettamente sana, normale e vigorosa anche durante quei giorni. È abbastanza rara la donna che abbia sofferenze così forti da aver bisogno di riposare o di stare riguardata.

Quando una bambina è sulla soglia della pubertà, è bene che guardi al futuro serenamente, senza paure o risentimenti. La miglior cosa da sottolineare circa la mestruazione è che l'utero si prepara per il giorno in cui diventerà mamma.

Aiuterete la bambina a entrare in uno stato d'animo adeguato durante i mesi in cui attende la prima mestruazione, se le darete degli assorbenti. Si sentirà adulta e pronta ad affrontare la vita, senza aspettare che sia la vita a imporle qualcosa.

I maschi

Quando sono nella fase dello sviluppo puberale (all'incirca verso i dodici anni), bisogna spiegare loro la normalità delle erezioni e delle polluzioni notturne (emissione involontaria durante il sonno di liquido seminale). I padri che sanno che le polluzioni notturne si verificano certamente se il ragazzo è normale, e che qualche volta ci sarà probabilmente un forte stimolo di masturbazione, talvolta dicono al figlio che queste cose non sono dannose se non capitano troppo spesso. Credo sia un errore che il genitore ponga un limite, anche se largo. Il male è che l'adolescente si tormenta facilmente per la sua sessualità, immagina facilmente di essere “diverso dagli altri” o anormale.

 Sentendosi dire “ fin qui è normale, più oltre è anormale”, è facile che egli si preoccupi ancora di più per il sesso. Gli stessi consigli valgono in caso che siano le bambine a masturbarsi.