La masturbazione perché è più frequente nell’adolescenza?

Fra gli adolescenti c’è generalmente un maggiore stimolo alla masturbazione, per motivi facili a comprendersi. Avvengono cambiamenti nelle ghiandole che trasformano il ragazzo in un uomo, la bambina in una donna. L’aumento della funzione delle ghiandole non influisce soltanto sul corpo, ma anche sui pensieri e sulle emozioni. I ragazzi diventano più coscienti delle loro emozioni sessuali e romantiche, non perché lo vogliano ma perché le loro ghiandole dicono loro di essere così. Eppure non sono affatto portati, nella prima parte dell’adolescenza, ad esprimere apertamente i loro sentimenti. Quando saranno cresciuti di più gli stessi impulsi troveranno espressione in appuntamenti, compagnie romantiche, balli e flirt. Ancora più tardi li spingeranno a innamorarsi seriamente e a sposarsi.

Alcuni adolescenti assai seri di carattere si sentono colpevoli e preoccupati a causa della masturbazione, anche quando non è che un pensiero e hanno quindi bisogno di essere rassicurati. A quei ragazzi che sembrano in generale contenti di sé e della propria vita, che vanno bene a scuola e che vanno d’accordo con i compagni, potete dire per tranquillizzarli che tutti i giovani, più o meno, hanno questo tipo di desideri e che la gran parte di essi si masturba.

Questo non toglierà loro completamente il senso di colpa, ma li aiuterà. Se però sono chiusi in se stessi o incapaci di avere amicizie o non fanno bene a scuola, allora è tempo di ricorrere all’aiuto di qualcuno che comprenda bene gli adolescenti. La persona più adatta sarebbe uno specialista per bambini (Neuropsicomotricista). La frequente masturbazione o la preoccupazione per essa in un ragazzo scontento non è che un sintomo di un problema più vasto.

Perché le minacce sono dannose

Quasi tutti noi sentiamo dire, nell’infanzia, che la masturbazione porta alla pazzia. Questa opinione è inesatta. Si è formata perché certi adolescenti e giovanotti, gravemente malati di mente, si masturbavano moltissimo. Ma, non sono diventati pazzi perché si masturbavano. L’eccessiva masturbazione è appunto un sintomo del crollo psichico. Questo è un esempio del fatto che la masturbazione frequente è dovuta a qualcosa d’altro che funziona male nella vita o nella mente del bambino. Il compito è di scoprirne la causa.

Che cosa c’è di sbagliato nel dire ad un bambino che la masturbazione lo farà ammalare o che gli ferirà i genitali o che lo segnerà come un persona cattiva? Prima di tutto, nessuna di queste cose è vera. In secondo luogo, e anche più importante, è un rischio ed è un errore mettere una profonda paura nell’animo di un bambino. Il tipo di bambino fiducioso, forte, non sarà molto influenzato da queste minacce. Ma, quello sensibile se la prenderà a cuore. Svilupperà una tale paura morbosa di tutto ciò che è sessuale, che crescerà disorientato, pauroso o incapace di sposarsi o di avere figli.