Bruciori di stomaco e rigurgiti acidi in gravidanza

mal_di_stomacoCirca il 5-10% delle donne incinte soffre di bruciori e di rigurgiti acidi dopo i pasti. La causa è a volte di natura nervosa (specie durante i primi mesi); a ciò si aggiunge la maggior rilassatezza di tutta la muscolatura gastrointestinale, provocata dall'ormone della gravidanza, che favorisce il riflusso dì parte del contenuto acido dello stomaco nell'esofago e quindi in gola.

Che cosa fare

  • Evitate di sovraccaricare lo stomaco con pasti troppo abbondanti. Frazionate piccoli pasti nell’arco della giornata
  • Evitate i cibi difficili da digerire come fritti, intingoli, salse, cibi ricchi di spezie o molto salati, succhi di frutta a digiuno e caffè
  • Assumete posizioni che prevengono il reflusso gastro-esofageo durante la notte: dormite in posizione semi seduta con due o più cuscini
  • Si possono masticare molto lentamente alcune nocciole o un po' di mollica di pane (che rendono meno acido il contenuto dello stomaco).
  • Un prodotto naturale che può dare un po' di sollievo, è l'acqua di melissa: si trova in farmacia e in erboristeria e non ha controindicazioni.
  • Per i bruciori e l'acidità, potete prendere antiacidi a base di bicarbonato di sodio, acido citrico, idrossido di magnesio o di alluminio
  • Nei casi più disperati, per aiutare la digestione, sono indicati farmaci che aiutano la secrezione dei succhi biliari e pancreatici
  • I farmaci che riducono la secrezione dei succhi gastrici, per attenuare il bruciore, sono l'ultimo dei rimedi a disposizione del medico
  • Un'unica consolazione: se avete questi disturbi, probabilmente ingrasserete meno!
  • Usate pantaloni o gonne larghe in vita che non favoriscano il blocco della digestione