Emorroidi in gravidanza

emorroidiSono piccole dilatazioni delle vene dell'ano che in gravidanza possono comparire (o peggiorare) con maggior facilità. In questi mesi, inoltre, è più facile soffrire di stitichezza, un disturbo sicuramente collegato alla comparsa delle emorroidi, perché costringe a sforzi che finiscono per "sfiancare" le vene dell'ano.

Pur non essendo gravi di per sé, possono diventare molto fastidiose: possono infiammarsi e provocare dolori o bruciori, specie quando si va di corpo, oppure possono sanguinare. In questi casi conviene rivolgersi al medico. Se invece danno solo un po' di prurito anale e un certo senso dì pesantezza, può essere sufficiente adottare qualche precauzione. Non vanno trascurate, in ogni modo, perché durante il parto potrebbero provocare fastidi, anche gravi.

Che cosa fare

Per chi ha l'intestino pigro, il primo passo consiste proprio nel risolvere questo problema, altrimenti la stitichezza fa peggiorare le emorroidi e viceversa.

  • È buona norma poi praticare una attenta pulizia locale lavandosi con acqua tiepida e sapone a pH acido ogni volta che si va di corpo.
  • Per alleviare il fastidio ci si può fare prescrivere dal medico una pomata antiemorroidaria, oppure farsi preparare dall'erborista una crema apposita.