Contrazioni uterine in gravidanza

uteroÈ molto frequente che in gravidanza ci siano delle sensazioni dolorose all'addome, dovute a contrazioni uterine o al gonfiore causato dalla stitichezza. Le contrazioni di solito vengono avvertite come dolori simili a quelli mestruali e, quando l'utero è abbastanza grosso, si sente la pancia diventare dura si prova una sensazione di peso al basso ventre si prova una sensazione di peso al basso ventre .

Inoltre, molto spesso si sentono delle fitte, anche di una certa intensità, che colpiscono un lato dell'addome e si estendono alla vulva. Sono causate da stiramenti del legamento rotondo, partono dal fondo dell'utero e raggiungono l'inguine. Non hanno conseguenze e vengono accentuati da particolari movimenti o dalla vescica piena.

Con l'avvicinarsi del parto si possono avere contrazioni in serie anche molto frequenti, ma non dolorose: anche in questo caso si tratta di fenomeni normali che non devono preoccupare.

Le contrazioni uterine vanno sempre segnalate al ginecologo, specialmente se avvengono nei primi mesi di gravidanza.

Che cosa fare

  • Per prima cosa bisogna imparare a riconoscerle
  • è utile sempre contare quante volte al giorno vengono e prendere nota della frequenza; vanno poi descritte con precisione al ginecologo.
  • Se vengono dopo aver fatto qualche sforzo, dopo aver camminato a lungo o dopo un rapporto sessuale, normalmente non c'è da preoccuparsi; se succede, basta mettersi tranquille a riposo.
  • Sdraiatevi e riposatevi: spesso il dolore passa da solo. Pertanto, se avvertite dolori come quelli descritti, non è il caso di precipitarvi dal medico o al pronto soccorso
  • Se i dolori sono più frequenti e con le caratteristiche dell'inizio del travaglio (periodo prodromico), consultare il vostro medico e chiedere se potete assumere un comune antispastico in compresse o supposte
  • Se i dolori non diminuiscono e non riuscite a comunicare col medico curante, è consigliabile recarsi in ospedale